Nella mia carriera, ho sicuramente avuto attacchi di stantio e burnout.

Nella mia carriera, ho sicuramente avuto attacchi di stantio e burnout.

In secondo luogo, assicurati di avere familiarità con il codice di condotta e i documenti del codice etico della tua agenzia di certificazione. I professionisti della salute e del fitness certificati ACE si attengono alla posizione dichiarata dell’organizzazione e ai codici etici nella gestione di questo e di altri argomenti. In terzo luogo, se non si ha familiarità con l’argomento degli integratori alimentari e il relativo corpo di letteratura, adottare misure attive per ampliare il proprio spettro di conoscenze. Fortunatamente, sono disponibili diverse fonti di informazioni di qualità, come ad esempio:

NIH Office of Dietary SupplementsFood and Drug AdministrationCommissione federale del commercio

È opportuno e responsabile condividere queste risorse con i clienti. I professionisti della salute e del fitness dovrebbero condividere informazioni sulla regolamentazione degli integratori e sui problemi di efficacia e sicurezza relativi all’uso degli integratori. Detto questo, come puoi condividere le informazioni corrette nel modo giusto e non sopraffare il cliente o andare oltre l’ambito della pratica? La prossima volta che uno dei tuoi clienti ti chiede una pillola, una pozione o una polvere, usa questo modello in tre fasi per eliminare le idee sbagliate e aiutare i tuoi clienti a diventare consumatori informati.

Passaggio 1: riconosci la domanda.

L’uso di integratori alimentari è diffuso tra la popolazione generale ed è comune che le persone si sentano incuriosite da determinati prodotti. Il primo passo è riconoscere la domanda che il cliente sta ponendo. È facile per i professionisti della salute e del fitness ignorare l’argomento degli integratori alimentari perché siamo consapevoli dei potenziali pericoli, dei rischi e dell’efficacia discutibile di tali prodotti. Tuttavia, dobbiamo tenere presente l’opportunità educativa che questo argomento offre. Invece di dire “No, non dovresti prendere un integratore”, rispondi con “Questa è un’ottima domanda. Fammi vedere se posso aiutarti a spiegare alcuni fatti di base e fornirti alcune risorse preziose”.

Passaggio 2: presenta i fatti.

Se non hai ancora avuto un cliente o uno studente che ha fatto questo tipo di domanda, aspetta ancora un po’: prima o poi la domanda si presenterà. Per prepararti adeguatamente a questa conversazione, prenditi del tempo per organizzare pacchetti informativi con schede informative, prove scientifiche e dettagli aggiuntivi sulla normativa. In altre parole, fornisci ai tuoi clienti informazioni sufficienti per aiutarli a comprendere la natura delicata degli integratori in modo che siano informati e consapevoli.

Passaggio 3: rimani nell’ambito e fai riferimento.

I professionisti della salute e del fitness non dovrebbero mai fornire indicazioni e raccomandazioni supplementari. Un avvertimento: se un professionista della salute e del fitness possiede le licenze appropriate e il background educativo, allora può essere adeguatamente qualificato per fornire tale guida. Tuttavia, è essenziale che tutti i professionisti esaminino e prendano dimestichezza con le leggi nei rispettivi stati che regolano tali pratiche.

L’elemento finale di questo passaggio consiste nell’effettuare il rinvio appropriato quando necessario. Qualsiasi cliente che considera l’uso di integratori deve essere indirizzato a un dietologo registrato o a un altro professionista medico/nutrizionale qualificato. Una volta che il rinvio è stato effettuato, assicurati di seguire sia il cliente che il professionista della nutrizione. Sebbene i professionisti della salute e del fitness, a meno che non siano adeguatamente formati e autorizzati, non possano prescrivere o raccomandare integratori o prodotti di supporto nutrizionale specifici, possono e dovrebbero aiutare a rafforzare i messaggi e le raccomandazioni che il dietista registrato fornisce al cliente. Questo è uno dei motivi per cui è importante che tutti i professionisti della salute e del fitness stabiliscano una rete di riferimento varia e di alta qualità.

Che dire delle persone che lavorano per un centro fitness o benessere che promuove e vende integratori? Questo, proprio come l’uso di integratori alimentari, è anche un argomento impegnativo. ACE guida specificamente i suoi professionisti nel modo seguente: Se una condizione di impiego è che un formatore sia incoraggiato o richiesto di vendere integratori, ACE raccomanda di ottenere l’adeguata copertura assicurativa nel caso in cui si verificasse un problema. Leggi la dichiarazione completa qui.

Se non sei un professionista della salute e del fitness certificato ACE, prenditi del tempo per ricercare la posizione della tua organizzazione su argomenti come questo. Infine, rimani impegnato ad ampliare le tue conoscenze sulla nutrizione in quanto non farà altro che dare più credibilità alla tua pratica e professione.

Interessato a saperne di più sulla posizione di ACE sugli integratori alimentari? Leggi la nostra dichiarazione di posizione.

Stephen Colbert ha rivolto un grido all’American Council on Exercise su The Colbert Report martedì! Guarda la clip qui sotto e fatti una bella risata:

La battaglia continua con questi esercizi che forniscono una nuova sfida ai muscoli che compongono il core. Prova queste due mosse e facci sapere quale vince il tuo voto!

Piano del tavolo rovesciato con alzagambe

Inizia in posizione seduta sul tappetino con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati sul pavimento e posiziona i palmi delle mani sul tappetino dietro di te con le punte delle dita rivolte verso i talloni. Mentre espiri, spingi verso l’alto in una posizione da tavolo invertita mantenendo il tuo core impegnato per mantenere il corretto allineamento durante l’esercizio. Solleva lentamente il piede destro da terra ed estendi il ginocchio destro, mantenendolo in linea con il sinistro mentre premi attraverso il tallone destro. Riportare il piede destro sul tappeto e ripetere sul lato opposto per una ripetizione completa, evitando di far cadere le anche verso terra durante il movimento. Completa un totale di 8-10 ripetizioni.

 Barca alta/bassa

Inizia in posizione seduta sul tappetino con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati sul pavimento mentre siediti in alto sulle “ossa sedute” per trovare l’equilibrio. Solleva lentamente entrambi i piedi dal tappetino tenendo le ginocchia piegate insumed si trova in farmacia prezzo di 90 gradi mentre raggiungi la posizione della barca alta, reclinando leggermente il busto all’indietro mentre mantieni il nucleo impegnato e la colonna vertebrale lunga. Mentre inspiri, abbassa la schiena con il controllo della posizione della barca bassa, estendendo le gambe davanti a te in bilico con le estremità inferiori e il busto vicino al pavimento. Mentre espiri, rialzati con il controllo nella posizione della barca alta. Completa 8-10 ripetizioni.

Se hai seguito un corso di kettlebell sai che in breve tempo sarai esausto sia a livello muscolare che cardiovascolare. Se non ti sei allenato usando i kettlebell, ci sono ricerche che mostrano perché dovresti.

Per analizzare l’efficienza aerobica di un allenamento con kettlebell e per vedere quante calorie vengono consumate, ACE ha chiesto l’aiuto degli esperti di ricerca dell’Università del Wisconsin, La Crosse Exercise and Health Program. Il team, guidato da John Porcari, Ph.D., e Chad Schnettler, M.S., ha reclutato 10 volontari, uomini e donne di età compresa tra 29 e 46 anni, tutti con esperienza nell’allenamento con i kettlebell.

Prima di iniziare lo studio vero e proprio, ogni volontario è stato sottoposto a un test di esercizio massimo su un tapis roulant mentre il consumo di ossigeno e la frequenza cardiaca sono stati costantemente monitorati.

Inoltre, hanno esaminato ciascun soggetto e le loro valutazioni dello sforzo percepito (RPE) per il test del tapis roulant. In un altro giorno, i volontari hanno eseguito uno snatch test del VO2 max con kettlebell di cinque minuti per stabilire una linea di base per la loro forma fisica con il kettlebell. Durante ogni fase sono stati misurati la frequenza cardiaca e il consumo di ossigeno. È stato rilevato un picco di RPE dopo il test e i livelli di lattato nel sangue, che sono stati testati utilizzando il metodo della puntura del dito tre minuti dopo il completamento del test.

Il giorno del test, ogni volontario ha eseguito un allenamento di snatch con kettlebell di 20 minuti predeterminato tipico di una normale routine di kettlebell. L’allenamento consisteva in un breve riscaldamento, quindi 15 secondi di strappi, seguiti da 15 secondi di riposo. C’è stato anche un raffreddamento di cinque minuti. I ricercatori hanno monitorato la frequenza cardiaca di ciascun soggetto a intervalli di 60 secondi e hanno completato un test del lattato nel sangue subito dopo l’allenamento.

I risultati di questo allenamento total body non hanno deluso. Durante l’allenamento di 20 minuti, i volontari hanno bruciato una media di 272 calorie che risulta essere 13,6 calorie al minuto. Quando prendi in considerazione anche le misurazioni del lattato nel sangue, hanno scoperto che stavano bruciando altre 6,6 calorie al minuto. Ciò equivale a circa 20,2 calorie al minuto! È equivalente a correre a un ritmo di 6 minuti.

La frequenza cardiaca media durante l’allenamento snatch con kettlebell era compresa tra l’86 percento e il 99 percento della frequenza cardiaca massima con il kettlebell. Per quanto riguarda il VO2max, il VO2max del tapis roulant era del 23% superiore (38,9 ml/kg/min vs 31,6 ml/kg/min) rispetto al VO2max raggiunto durante il test VO2max con kettlebell.

Questi risultati attestano il clamore degli allenamenti con i kettlebell, che soddisfano facilmente le raccomandazioni del settore per migliorare la capacità aerobica e servono come modo veloce e funzionale per allenare la forza. Ricorda solo che una tecnica corretta è fondamentale per prevenire gli infortuni. Per un allenamento completo con i kettlebell, visualizza il PDF.

http://www.acefitness.org/getfit/studies/kettlebells012010.pdf

Stampa una copia

Scarica e stampa “Wii: buono come il vero”

Nell’autunno del 2006, un nuovo sistema di videogiochi chiamato Nintendo Wii ha colpito le strade ed è diventato rapidamente un successo immediato con una vera e propria mania, vendendo più di 11 milioni di console nelle sole Americhe. Ma l’esercizio che ottieni attraverso il sistema di exer-gaming è buono come quello reale?

Se ti senti esaurito e pensi che portare i clienti attraverso gli stessi esercizi e le stesse macchine tutto il tempo possa diventare un po’ ripetitivo per te come trainer, considera come si sente il cliente. I clienti assumono istruttori per la loro conoscenza degli esercizi, ma anche per la loro creatività ed entusiasmo nell’implementazione di programmi di esercizi innovativi. 

Quindi una delle cose più eccitanti dell’essere un personal trainer è sviluppare modi per sfidare adeguatamente i clienti durante i loro allenamenti. Creare nuovi esercizi per sfidare e coinvolgere i clienti non richiede l’utilizzo di una varietà di attrezzature più adatte per un circo. Ma implica una conoscenza completa dell’anatomia e una comprensione della biomeccanica per coinvolgere il corpo nel modo in cui è stato progettato per muoversi.

Ora tieni presente che non intendo l’anatomia tradizionale dei libri di testo. Essere in grado di rigurgitare senza pensare l’origine e l’inserimento di un particolare muscolo non ha molta importanza quando sei in piedi su un pavimento fitness a progettare un programma per un cliente che vuole preparare i suoi glutei per la stagione del costume da bagno.

No, intendo avere una comprensione dell’anatomia funzionale, in particolare di come funzionano i muscoli quando il corpo umano è verticale e si muove in posizione eretta, mentre si devono mitigare le forze causate dalla gravità e dalla reazione del suolo.

Per anni, l’anatomia umana è stata tipicamente insegnata in un formato bidimensionale utilizzando illustrazioni per mostrare come i muscoli si collegano da un osso all’altro. Tieni presente che impariamo l’anatomia da immagini che mostrano il corpo umano in una posizione statica, ma durante l’esercizio il corpo è costantemente in movimento. È stato generalmente accettato che un muscolo possa influenzare solo l’articolazione che attraversa.

Unisciti a Pete nel webinar “Anatomia e kinesiologia della parte inferiore del corpo” Se sei interessato a saperne di più, iscriviti al webinar dal vivo di ACE il 17 aprile 2012. Registrati ora →

Tuttavia, grazie a importanti educatori come Gary Gray e Thomas Myers, stiamo sviluppando una nuova comprensione di come i muscoli lavorano per influenzare tutte le articolazioni durante i modelli di movimento eretto.

Il lavoro di Myers è importante perché descrive i muscoli come un sistema che trasmette forza attraverso l’intero corpo e identifica 12 linee specifiche (che chiama “treni di anatomia”) di come i vari muscoli si connettono per influenzare il movimento umano. 

Il lavoro di Gray insegna che il movimento in un segmento del corpo influenza il movimento in altri segmenti, chiamati biomeccanica della reazione a catena.

Il lavoro di entrambi gli esperti ci insegna che abbiamo bisogno di sviluppare esercizi per allenare il corpo come un sistema integrato, non una serie di segmenti separati e isolati. 

Prova questo esperimento: alzati in piedi dove stai leggendo, mantieni il petto alto (e la colonna vertebrale dritta) e con la mano destra raggiungi il corpo (verso la posizione delle 11 in punto). Ora guarda i tuoi piedi. Cosa sta facendo il tuo piede destro? Cosa sta facendo il tuo piede sinistro? Con la mano destra che si allunga sul corpo, la colonna vertebrale toracica ruota, cambiando la posizione del bacino. Mentre il bacino si muove attraverso le teste femorali, cambierà la posizione dei femori, che alla fine cambierà la posizione dei tuoi piedi: il tuo piede sinistro dovrebbe essere supinato e il tuo piede destro dovrebbe essere pronato. 

Scambia le braccia e raggiungi il tuo corpo con la sinistra. Che fine hanno fatto i tuoi piedi?

Nella mia carriera, ho sicuramente avuto attacchi di stantio e burnout. Quello che ho imparato è che una volta che ho iniziato a sentirmi in quel modo, allora era tempo di cercare un laboratorio di formazione continua per stimolare la mia materia grigia e farmi uscire dal solco. Questo è ciò che mi ha portato a prendere il mio seminario con Gray nel 2003, e ha completamente cambiato il modo in cui ho iniziato a formare i clienti. 

Imparare come il movimento delle braccia e delle spalle può influenzare la posizione dei fianchi e dei piedi apre improvvisamente ogni sorta di creatività per lo sviluppo di esercizi, senza nemmeno dover utilizzare alcuna attrezzatura. 

Ad esempio, semplicemente cambiando la posizione delle braccia durante un affondo, come durante un affondo in avanti con i driver del braccio, puoi creare una maggiore quantità di flessione dell’anca, che utilizza più estensori dell’anca (glutei) durante l’esercizio.

Se stai cercando modi per scuotere i programmi di esercizi dei clienti in modo più creativo, prova a fare vari movimenti con piccoli cambiamenti come la portata, una diversa posizione del piede o uno schema diverso come un aumento sul piano frontale rispetto a un tradizionale step-up sul piano sagittale.

Prendersi del tempo per imparare l’anatomia e la meccanica del movimento ti aiuterà ad aggiungere varietà ed eccitazione ai tuoi programmi di allenamento, creando più divertimento sia per te che per i tuoi clienti.

Unisciti a Pete nel webinar “Anatomia e kinesiologia della parte inferiore del corpo” Se sei interessato a saperne di più, iscriviti al webinar dal vivo di ACE il 17 aprile 2012. Registrati ora →

Gli individui attivi che si chiedono perché non stanno perdendo peso o non si rimette in forma più velocemente tendono a concludere che non si stanno allenando correttamente o che hanno bisogno di cambiare in qualche modo le loro routine. Di conseguenza, spesso saltano sull’ultima tendenza di fitness nel disperato tentativo di raggiungere quell’obiettivo di peso o livello di prestazioni. Fortunatamente, le nuove tecnologie hanno fornito nuovi strumenti che ci consentono di esaminare aree, come il nostro DNA, che possono aiutare a sbloccare le chiavi per migliorare la salute e le prestazioni.

Il campo della genetica si è ampliato notevolmente negli ultimi decenni e ciò che una volta era realizzabile solo da pochi laboratori nella nazione è ora quasi comune in molte piccole aziende o laboratori. Decifrare e analizzare il proprio codice genetico, tuttavia, è in qualche modo un’arma a doppio taglio. Da un lato, la nostra genetica ha un ruolo importante nel determinare come rispondiamo a un dato stimolo, come l’esercizio. D’altra parte, i nostri sforzi e le scelte di vita in genere giocano un ruolo ancora più importante nella nostra risposta.

Naturalmente, il modo in cui rispondiamo all’esercizio è fortemente influenzato dalla nostra genetica. Mentre è abbastanza facile distinguere un futuro linebacker di calcio da un corridore di lunga distanza, potrebbe essere meno evidente il motivo per cui due persone che sembrano abbastanza simili possono rispondere in modo così diverso a un allenamento simile o all’assunzione di cibo.

Save when you subscribe

Learn about our specials and savings